Tokyo night, Milan day

Non soffro d’insonnia, nè vago di notte per le strade di Tokyo in cerca di storie da raccontare.
E’ tutto banalmente normale, solo la sera, dopo aver messo a letto mio figlio, ho pieno possesso del mio tempo. L’ho perso tre anni fa, tre anni da quando sono diventata mamma, da quando una doccia rilassante, o sdraiarsi per qualche minuto sul divano a fissare il vuoto sono diventati solo un lontano ricordo.
Sono una mamma italiana, del sud, (pesante aggravante) chioccia e affettuosa, premurosa e ansiosa, a volte forse troppo, ma questo è un marchio di famiglia. Una mamma italiana che vive ai confini del mondo. Immigrata in Nippolandia da quasi 9 anni ormai. Col pallino dell’Asia da quando ero una rotonda studentessa delle medie, desideravo sposare un sangue misto, non essendoci riuscita ho creduto bene di farne uno. Per la serie come i sogni si adattano alla realtà.

Tokyo night, Milan day, è il blog che ho pensato di creare e scrivere con mia sorella. A te la parola Sis (^^)

Betty, Tokyo

Avrei dovuto scrivere questo post qualche ora fa, poi il mega flacone dell’ammorbidente ha deciso di fare un volo d’angelo dalla mensola. Risultato: tappo in frantumi e detersivo che ha inondato bagno e camera da letto. In compenso ora la casa ha un profumo incantevole. La mia vita è un po’ tutta qui. Divento giornalista per poi scoprire di aver sempre voluto fare il medico, non so se per seguire le orme paterne o per placare la mia ipocondria. Mi ritrovo, dopo la nascita del mio secondogenito, a fare la mamma e la moglie a tempo pieno. Pugliese di nascita, milanese d’adozione. In mezzo sei anni vissuti a Roma. Cintura nera di ansia e di prediche inascoltate. Riprendo a scrivere dopo anni di stop forzato, incalzata da mia sorella che pur essendo anni luce dall’Italia non smette di essere una scassa cazzi d’eccellenza.

Nina, Milano

Benvenuti nel nostro mondo… armatevi di valium e aspirina, salirete con noi sulle montagne russe dei trip mentali, scendendo per le cascate di tradizioni pugliesi e stranezze giapponesi.
Un viaggio che vale il costo del biglietto o altrimenti c’è sempre il motto Soddisfatti o Rimborsati!

Betty e Nina